top of page

L'olio extravergine di oliva sa di intercultura

Nel 2022 l'olio sa di intercultura

Nella sempre più ampia difficoltà a reperire persone volenterose di lavori umili e faticosi , come il lavoro in campagna, quest'anno si è deciso di allargare l'offerta di qualche giorno di lavoro a chi , forse ha meno fortuna e si presta più facilmente ai lavori agricoli.



Ed è così che ho conosciuto Mohamed, tramite il centro di accoglienza dove lui risiede ho avuto l'aggancio per opportunità nuove in senso inverso, per meglio chiarire : io ho avuto l'opportunità di due braccia forti e volenterose che mi aiutassero a far cadere le drupe dagli alberi; Mohamed ha avuto l'opportunità di qualche soldino ... Euro che ricambiasse il valore delle sue fatiche.

Questa esperienza non è stata solo lavoro ma anche un modo per conoscere un paese centinaia di km distante dal nostro, la Somalia e così tra una parola in Inglese, una in italiano ed un altra in siciliano ci intendiamo ....


Guarda il video e senti la senzazione di stare arrampicato sullìalbero

noi le olive le raccogliamo a mano



Mentre le olive rapidamente vengono fatte cadere sulle reti ai nostri piedi, dal cellulare di Mohamed proviene un canto soave, una nenia dolce che sa di preghiera, il canto è in arabo ed io spinta dalla curiosità inizio a chiedere cosa fosse quel canto; il ragazzo quasi impaurito interrompe l'audio che proviene dal suo cellulare, pensando che potesse infastidirmi, mi conferma che sono delle preghiere e io lo prego di riprendere l'ascolto perché alla fine, nel mondo, anche se le religioni hanno colori diversi ognuna a suo modo professa la pace nel mondo.

Ma è ad ora di pranzo che la chiacchierata si intensifica, su un telo all'ombra di un ulivo secolare consumiamo il nostro pasto e ci riposiamo.

Così scopro che Mohamed ha 25 anni, è sposato con una sua connazionale di 23 anni che vive in Somalia; una ragazza casalinga con la quale progetta un figlio; lui tra qualche mese tornerà da Lei per un po' per poi tornare in Italia con la famiglia. Per adesso è la tecnologia, internet e le video chiamate che li aiuta a sentirsi vicino... Il segreto della loro unione sono lunghe chiacchierate. Commento il suo racconto con l'affermazione " you are very young spouses ....siete sposi giovanissimi" e il ragazzo mi dice che nel loro paese è normale sposarsi anche a 16 anni .... Comprendo che è una realtà anni luce distante dalla nostra attuale, ma forse 100 anni fa'anche in Sicilia ci si sposava in modo prematuro.

Iniziamo il nostro pasto, io una zuppetta di riso e ceci, un po' di pane, frutta e tanta cioccolata per ricaricare le energie. Mohamed una zuppa di patate, peperoni e carne dal fortissimo odore di spezie. Ci laviamo accuratamente le mani con l'acqua di una bottiglia; propongo a Mohamed di assaggiare qualcosa del mio pasto e lui ricambia con ciò che ha portato da casa.

Con la mia posata inizio ad assaporare il prelibato pranzo, ma il mio collega chiede in prestito una forchetta.... Lui ha dimenticato la sua a casa.... Per fortuna ho una posata in più che condividono volentieri.

Ma dopo i primi bocconi il ragazzo posa la posata e mi mostra la sua mano destra..... I eat whit my hand .... Mohamed mi spiega che nel suo paese si usa mangiare con le mani ... E così riprende il suo pasto e con soddisfazione lo mangia a suo modo.

La pausa continua ancora un po' ed ecco che arriva Birba, la mia cagnolina che mi segue ovunque e mi tiene compagnia.

Birba si avvicina a me e chiede qualche carezza, poi si avvicina a Mohamed, lo annusa ed in modo amichevole cerca confidenza da questo nuovo amico.

Mohamed a prima acchito non da confidenza al cane, ne è un po' impaurito, ma Birba è buonissima e cosi riesce a conquistare le confidenze di questo nuovo amico .

Il ragazzo mi spiega che in Somalia non esistono cani e gatti come animali domestici, ma in ogni casa somala c'è monkey ...scimmia ...con la quale giocare ... Io fra me e me penso...chi sa come sarebbe stato bello giocare con una scimmietta .

Mohamed mi spiega però che i cani sono più intelligenti delle scimmie.

Ritorniamo a lavorare, la fatica si sente ma la voglia di scambiare qualche altra chiacchiera non manca, è questo il bello del lavoro in campagna, lavori con le mani tra i rami e le olive e nel frattempo scambi qualche parola, instauri rapporti umani.

Mohamed mi racconta che il suo credo è mussulmano e la sua religione accetta la poligamia.... Un uomo può avere fino a quattro mogli, ma lui ne preferisce una ..... Tante donne e tanti figli, commenta, portano confusione!! La sua famiglia è numerosa sono sei tra fratelli e sorelle e suo padre ha due mogli .

La madre di Mohamed vive un Somalia mentre il padre si è creato una nuova famiglia in Norvegia.

Noi italiani non siamo poligami ma se pensiamo che a volte le famiglie si disgregano e uomini e donne ricostruiscono famiglie allargate .... Alla fine è un modo diverso di interpretare la poligamia.



Ad un certo punto Mohamed mi chiede, quali paesi hai visitato, dove sei stata in vacanza? .... Io mi zittisco, rifletto, alla fine sono sempre stata lì legata a quella terra e ad un lavoro infinito dal quale è difficile allontanarsi. Si ho avuto la fortuna di fare qualche viaggio anche all'estero ma i posti che ho visto si contano a stento sulle dita della mano.... Certo tra questi c'è un viaggio lunghissimo: l'America del quale dopo anni ancora porto il ricordo di un soggiorno emozionante.

Mohamed mi racconta che quando è partito dalla Somalia è andato dal padre in Norvegia e poi passando per la Germania e la Francia ha trascorso un periodo in Spagna per poi approdare in Italia. Per lui la Sicilia è il luogo con il clima più vicino al suo paese di origine dove per il momento gli piace soggiornare.

Conclude il suo racconto spiegandomi che conosce più lingue, anche molto diverse tra loro come l'inglese e l'arabo .

Io in confronto a tutti i luoghi che ha visto.... Alle lingue che conosce mi sento piccina, e comprendo che sono ragazzi come lui i cittadini del mondo.




Si è fatto sera e noi stanchi riponiamo gli attrezzi per riprenderli l'indomani, il cielo assume colorazioni che dal rosso passano al viola e scintillano d'oro, è il tramonto che ci annuncia che domani sarà una bellissima giornata






Ti porto al frantoio, guarda il video e il processo di estrazione dell'olio extravergine di oliva da agricoltura biologica 2022



Immagina il profumo. il gusto di olive appena spremute, ecco il nostro olio extravergine di oliva da agricoltura biologica



Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page